Sabato 20 e domenica 21 aprile torna Pane Formaggio e Pietra

Pane Formaggio e Pietra

A fine aprile a Beura Cardezza, piccola localià della Val d'Ossola, torna “Pane Formaggio e Pietra”, un'intera giornata per andare alla scoperta dei prodotti tipici, del folklore, dell'artigianato e delletradizioni di questo piccolo angolo dell'alto Piemonte.

 

Nel borgo medievale di Beura Cardezza antichimestieri, gruppi medievali e folkloristici, mostre d'arte ospitate nelle antiche case, visite ai vecchimulini, degustazioni guidate di formaggi locali, animazioni e laboratori per i bambini, escursioniguidate e mostre d'arte ospitate nelle vecchie case storiche.“Pane Formaggio e Pietra”, la manifestazione promossa dall'associazione I Mulini in occasionedella festa di San Giorgio, patrono nella località, si annuncia ancora più ricca dello scorso anno, conun percorso raddoppiato, nuovi angoli e nuove case del borgo che apriranno per la prima volta alpubblico, e tante iniziative collaterali per regalare ai visitatori un vero e proprio tuffo nel passato.Saranno presenti anche il Gruppo Medievale Oscella Felix e la Milizia Tradizionale di Calasca, unvero battaglione a guardia d'onore, nato nel 1614, che si compone di una sessantina di uomini e cheemozionerà il pubblico con le Scariche a Salve.“Pane Formaggio e Pietra” quest'anno avrà un'anteprima, sabato 20 aprile. Nel pomeriggio, apartire dalle ore 14.30 infatti, il pubblico sarà accompagnato in un viaggio alla scoperta del borgomedievale, della storia, delle tradizioni e dei sapori della Val d'Ossola.

 

Si partirà con una visita nel borgo, guidata dall'archeologo Paolo Lampugnani, per poi trasferirsi nel Museo dei Latticini, l'exlatteria sociale in cui fino allo scorso secolo veniva conferito il latte, dove il maestro assaggiatoreONAF Gian Mauro Mottini terrà una guiderà una degustazione di formaggi della Val d'Ossola.L'antropologo Luca Ciurleo, poi, parlerà di tradizioni e fakelore, illustrando il caso dei biscotti ossolani,che poi saranno offerti in degustazione al pubblico.Domenica 21 aprile, invece, la giornata di “Pane Formaggio e Pietra” inizierà molto presto, conl'inaugurazione del nuovo parco giochi realizzato dall'amministrazione comunale con il contributo dellaFondazione Comunitaria Vco e dell'associazione I Mulini, e le celebrazioni religiose nella ChiesaParrocchiale di San Giorgio. Il borgo medievale invece inizierà ad animarsi con i gruppi folkoristici, gliantichi mestieri, i gruppi medievali, i mercatini tipici e “Beura si mostra”, un itinerario d'arte, cultura etradizioni che si snoderà nelle antiche case, nei cortili e lungo le rive del torrente Ogliana. Arte, pittura,scultura, fotografie e artigianato faranno rivivere per un giorno angoli dimenticati, creando atmosferesuggestive, dove la storia si intreccerà con l'arte moderna ed eclettica. Tra i nomi degli artisti cheesporranno quelli di Renzo Foglietta, Fausto Pagliano, Pilar Dominguez, Alberto Stampanoni Bassi,Ubaldo Rodari, Pia Mariani, Francesca De Filippi, Costanza Rampello, Margherita Cassani, EmanuelaOldrini, Fernanda Taddei, Pietro Giovanola, Yoshi Nagasaka, Patrizia Piodella. “Beura si mostra” ècurata dall'architetto milanese Paola Soranzo, da anni trapiantata a Beura Cardezza.

 

Tra i tanti eventi in programma nel corso della giornata, le esibizioni del gruppo medievale OscellaFelix, con duelli e combattimenti nella piazza centrale del borgo, e poi balli popolari e medievali,rappresentazioni teatrali e in dialetto ossolano, antichi mestieri con il gruppo Associazione Donne delParco Val Grande e il gruppo folkloristico di Beura Cardezza, I Stciupatell. L'associazione Navasco diCosasca proporrà una mostra di abbigliamento intimo d'epoca, mentre i bambini saranno impegnatiin laboratori didattici, passeggiate in groppa all'asinello, giochi e laboratori didattici.Beura Cardezza si trova sul territorio del Parco Nazionale Val Grande, l'area wilderness più vastad'Europa, e le guide del Parco organizzeranno due escursioni, una al mattino l'altra al pomeriggio, finoalla località Bissoggio, l'antico villaggio di Beura situato sulle montagne circostanti. Un'escursionefacile e adatta a tutti lungo le vie della pietra.“Pane formaggio e pietra” prende il nome dai prodotti tipici della zona: il pane, fatto di segale, ilformaggio, sia di latte vaccino che caprino, e la pietra, la beola, che viene estratta dalle montagnecircostanti. Il pane e il formaggio, ma anche i salumi, saranno i protagonisti del gusto. Nell'ampia arearistoro, infatti, sarà possibile pranzare a base di polenta, salumi, formaggi e tapelucco (umido di carnetrita d'asino con cui accompagnare la polenta). Per tutto il giorno poi sarà possibile assaggiare il piatto“Pane formaggio e pietra”: una selezione di salumi e formaggi serviti su differenti tipi di pane tipico,come pane nero di segale, pane credenzin (fatto con noci e uvetta) e pane bianco. Ad annaffiare iltutto le acque minerali delle fonti di Bognanco, che quest'anno celebrano il 150° anniversario dellascoperta delle fonti, e i vini della Val d'Ossola. Nei ristoranti di Beura Cardezza, infine, sarà possibilepranzare al prezzo convenzionato di 15 €uro a persona.

 

Scrivi commento

Commenti: 0